Moderna: sperimentata per la prima volta la vaccinazione con mRNA contro l’influenza per assicurare la protezione contro Covid-19 e virus respiratori

Advertisement

La biotech statunitense Moderna, dopo i risultati positivi del vaccino anti Covid ha aperto la strada alla sperimentazione della vaccinazione con mRNA contro l’influenza, ma anche contro altri virus respiratori. L’obiettivo è quello di assicurare una protezione sia contro il Covid-19 che contro l’influenza con una sola vaccinazione.

Leggi anche: “Il virus SarsCoV2 continua a mutare”: le spiegazioni degli esperti su come e perché si sviluppano le varanti del Covid-19

Dopo il successo dei vaccini mRNA anti Covid, le aziende farmaceutiche hanno ipotizzato che la tecnologia si può usare anche per la formulazione di altri presidi medici. Da tempo si è appurato che i vaccini a base di mRNA possono colpire le cellule tumorali, e per questo si possono adoperare nella lotta contro il cancro. Un’altra possibile applicazione della vaccinazione con mRNA è quella antinfluenzale annuale, per tale motivo Moderna sta testando per la prima volta un siero sugli esseri umani.

Moderna sperimenta la vaccinazione con mRNA contro l’influenza e virus respiratori

Una sperimentazione annunciata dall’azienda che ha precisato che il vaccino verrà somministrato in uno studio con 180 partecipanti negli Stati Uniti. Anche Pfizer e BioNtech sono alle prese con le sperimentazioni delle vaccinazioni antinfluenzali con mRNA. Questa vaccinazione presenta diversi vantaggi illustrati dagli esperti con entusiasmo. Per prima cosa a differenza dei vaccini inattivati, che devono essere prodotti in forma cellulare oppure utilizzando uova di gallina, la produzione dwi vaccini mRNA è più rapida.

Moderna sperimenta per la prima volta vaccinazione con mRNA

Leggi anche: “I vaccini mRNA non hanno più sostanze chimiche di una bevanda dolce”: il monito delle aziende farmaceutiche per dissipare timori e dubbi

Quindi le aziende farmaceutiche possono rispondere in tempi rapidi ed in modo più efficace ai ceppi di virus dell’influenza stagionale. Una produzione più semplice permette di non dover attendere dei tempi prolungati per verificare quale ceppo prevarrà nella prossima stagione influenzale, e così passare alla formulazione del vaccino più adatto.

Leggi anche: “L’immunità sviluppata dopo l’infezione da Covid-19 si rafforza dopo una sola vaccinazione”: lo rivelano due studi americani

Moderna con questa nuova sperimentazione si pone un importante obiettivo finale: ossia che in futuro le persone possano essere protette da diverse malattie con un’unica vaccinazione. L’azienda vuole sviluppare un vaccino in grado di offrire allo stesso tempo la piena copertura contro il Covid e l’attuale influenza. Anche altre malattie che colpiscono il tratto respiratorio potrebbero essere contrastate grazie alla vaccinazione con mRNA, come ha avuto modo di spiegare la biotech statunitense Moderna.

Advertisement
Condividi: