8 super alimenti utili per prevenire il cancro e che non dovrebbero mai mancare sulla nostra tavola

Non dovrebbero mai mancare dalla propria dieta alcuni strategici alimenti antitumorali, vantaggiosi per prevenire il cancro

Per prevenire il cancro, si consiglia di mangiare regolarmente dei superfood definiti alimenti antitumorali, in quanto ricchi di polifenoli a cui ascrivere un’efficace azione antiossidante.

Dal momento che non esiste attualmente una cura efficace per guarire da qualunque tipo di cancro è necessario prevenire questo quadro patologico.

Per scongiurare l’insorgenza dei tumori si raccomanda di fare affidamento su una sana alimentazione.

Il mondo della ricerca continua a fornire delle conferme su alcuni alimenti che hanno la capacità di prevenire i tumori.

In particolare, si suggeriscono 8 potenti alimenti antitumorali da assumere abitualmente per favorire la salute futura.

8 potenti alimenti antitumorali per prevenire il cancro

Patata dolce

8 potenti alimenti antitumorali per prevenire il cancro

Questo alimento salutare ha la capacità di inibire le cellule tumorali. Un dato emerso da diversi studi che hanno rilevato la capacità di uccidere le cellule tumorali dalle patate dolci bollite pari al 98,7%. Mentre il potere di inibire le cellule tumorali delle patate dolci crude è pari al 94,4%.

Altri studi hanno rilevato che le patate dolci viola sono in grado di distruggere le cellule tumorali.

Una conclusione a cui sono giunti alcuni ricercatori che hanno usato gli estratti di patate dolci viola arrostite sulle cellule tumorali, osservando l’inibizione della crescita delle cellule malate.

Una conclusione a cui sono giunti i ricercatori dopo aver nutrito i ratti con patate dolci cotte.

Gli scienziati sostengono che la patata dolce viola è efficace per prevenire il cancro di stadio 1 e 2 senza causare effetti collaterali.

Melanzane

Non solo l’antica medicina cinese, ma anche le evidenze scientifiche recenti sostengono che le melanzane abbiano effetti anticancerosi per cui sono degli strategici alimenti antitumorali.

Quindi si possono inserire tra gli alimenti antitumorali per eccellenza, come ribadito da un recente studio che ha utilizzato una sostanza non tossica estratta da questo ortaggio per trattare il cancro allo stomaco.

Inoltre le potenti virtù anticancro delle melanzane sono confermate da numerose sue sostanze quali: solalina, estacidrina, colina, basilico, saponine, solanina e cucurbitacina. In più le melanzane sono ricche di vitamina A e di vitamina C.

Broccoli

Le verdure crucifere in generale (cavolo, broccoli, cavolini di Bruxelles, verza, crescione, rapa, cavolfiore) sono note per possedere delle potenti proprietà antitumorali da ascrivere a delle sostanze chiamate glucosinolati.

In particolare, i broccoli sono tra gli alimenti con la maggiore quantità di sulforafano: un composto che aumenta gli enzimi che proteggono il corpo e sono in grado di inibire gli agenti cancerogeni.

Il consumo di broccoli e verdure crucifere è consigliato nella prevenzione del cancro al seno, al fegato, al polmone, alla prostata, allo stomaco, alla vescica.

Rape e Ravanelli

Questi alimenti antitumorali sono noti per il loro potere di eliminare gli effetti cancerogeni della nitrosamina.

Tutte le varietà del ravanello possiedono proprietà anticancro, una reputazione positiva la vantano anche le rape.

Gli olandesi definiscono il ravanello un “piatto nazionale”, invece in Giappone e negli Stati Uniti il ravanello è considerato il “dio per la protezione della salute”.

Il ravanello ha la funzione di combattere il cancro in quanto catalizzatore in grado di eliminare gli effetti cancerogeni delle nitrosammine, ma anche di stimolare il sistema immunitario, aumentare l’attività dei macrofagi, potenziare la capacità di uccidere le cellule tumorali fagocitiche.

Pomodori

Pomodori

Si inseriscono in questo elenco dei super alimenti antitumorali anche i pomodori grazie alla grande fonte di licopene; si raccomanda in particolare di assumere il pomodoro cucinato perché il processo di riscaldamento aiuta il corpo ad assorbire più licopene.

Secondo i risultati di vari studi, il licopene può prevenire la crescita delle cellule tumorali endometriali, un tipo di cancro che causa quasi 8.000 decessi ogni anno.

In particolare, i pomodori sono consigliati nella prevenzione del cancro a carico di: utero, polmone, prostata e stomaco.

Zucca

La zucca è un ortaggio salutare in quanto non solo contrasta il colesterolo ed il diabete ma promuove anche un benefico potere preventivo di tipo anticanceroso.

Si apprezza inoltre l’alto contenuto di vitamina A delle zucche come anche la quota di vitamina C, calcio e fibre. La zucca fa parte della lista degli alimenti antitumorali anche perché ha un componente P-triptofano che inibisce gli agenti cancerogeni.

Melagrano

Il mondo della ricerca ha illustrato che questo frutto è un elisir per la bellezza e la salute in quanto contiene sostanze come: fenilpropanoidi, acidi idrobenzoici, flavonoidi, acidi grassi.

Questo mix di sostanze inibisce le cellule tumorali della prostata e riduce le metastasi delle cellule tumorali.

Curcuma

Anche in Occidente si apprezza questa spezia che è stata utilizzata in India per secoli come rimedio naturale per eccellenza.

Il British National Institutes of Health ha condotto ben 24 studi sugli effetti della curcuma.

Questi studi dimostrano che la curcuma deve le sue virtù principalmente ad un composto come la curcumina, che ha potenti effetti antinfiammatori ed antiossidanti.

Questa pianta aiuta quindi il corpo a prevenire diverse malattie, vari studi hanno evidenziato che la curcuma riduce il colesterolo, migliora la funzione epatica, protegge dall’insorgenza del morbo di Alzheimer, riduce la malattia infiammatoria intestinale e combatte la depressione.

Nello specifico un recente studio condotto da un team di ricercatori di Monaco ha dimostrato che la curcuma contrasta la formazione di metastasi.

Quindi la spezia fa parte della lista degli alimenti antitumorali per eccellenza grazie alle numerose virtù salutari.

La curcumina previene la produzione di TNF (fattore di necrosi tumorale) che aumenta l’infiammazione.

La curcumina da quanto riferito da alcuni studi clinici permette di inibire la proliferazione delle cellule tumorali e metastatiche associate a tumori del seno, dell’utero, delle ovaie, dei reni e della vescica.

Back to top button