Dieta del bicchiere, cos’è e come utilizzarla per perdere i chili in eccesso

Una dieta rivoluzionaria che permette di perdere diversi chili in pochi giorni

Fra tutte le diete spacciate per miracolose ed efficaci ce n’è una che sta prendendo sempre più piede: la dieta del bicchiere.

Si chiama così, perché il bicchiere, appunto, diventa l’unità di misura del cibo da assumere. Potete pure dire addio a bilance e a grammature precise.

La dieta del bicchiere: come funziona?

A quanto pare, la dieta del bicchiere è a tutti gli effetti una dieta ipocalorica molto semplice da seguire. Di seguito troverete un esempio settimanale che in totale, potete seguire per 14 giorni.

Sì, perché gli esperti consigliano di non effettuare la dieta del bicchiere, per più di due settimane consecutive. I risultati sono garantiti, seguendo questo nuovo regime alimentare, potrete perdere 5/6 chili in soli 14 giorni.

Ricordarsi, come sempre di bere molta acqua (fino a 8 bicchieri al giorno), e di praticare un po’ di attività fisica. E adesso passiamo allo schema giornaliero di ciò che è possibile mangiare.

dieta del bicchiere

Esempio settimanale di dieta

Per la misurazione del cibo, vi servirà un bicchiere da 200 ml circa.

COLAZIONE:

Un bicchiere di succo di limone, prima di colazione. Poi caffè o tè senza zucchero, più un bicchiere di latte scremato e mezzo bicchiere di muesli senza zucchero o cereali integrali.

SPUNTINO:

Un bicchiere di frutti rossi (mirtilli, more e ribes)

PRANZO:

Insalata di lattuga condita con un pizzico di sale e un cucchiaino di olio e aceto. Un bicchiere di penne (la pasta deve essere misurata da cruda), condita con due bicchieri di pomodorini o finocchi, o zucchine, o peperoni, o funghi o germogli. La verdura deve essere cruda e condita con un cucchiaino di olio e degli aromi che preferite.

Se desiderate un’alternativa alla pasta, allora potete scegliere un bicchiere di riso o cereali (scegliete sempre l’integrale), misurati da cotti e un bicchiere di verdure crude. Terminate il pranzo con un bicchiere di frutta senza zucchero, evitando le banane.

MERENDA:

Un bicchiere di yogurt scremato.

CENA:

Un bicchiere di tonno al naturale, o di carne in scatola. Oppure un bicchiere di fiocchi di latte scremato. Per la cena le alternative sono diverse, se le prime due non vi soddisfano, potete scegliere un bicchiere di legumi già lessi.

Oppure uno di gamberetti già lessati, insieme a verdure crude condite con un filo di olio, aceto e limone. Insieme ad un bicchiere di sottaceti da mescolare alle verdure.

Potete terminare la cena con un bicchiere di frutti rossi, condito con un cucchiaio di gelato alla soia.

Leggi anche:

24Salute.com è su Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Back to top button