Dolore al tallone, le cause che lo scatenano e come liberarsene con rimedi naturali

Come sbarazzarsi del dolore al tallone senza ricorrere ai farmaci, ma solo usando dei comuni rimedi naturali

Una condizione comune come il dolore al tallone, noto anche con il termine di tallonite si avverte come una sensazione di fastidio sulla parte inferiore del tallone, dietro il tallone o nell’arco del piede.

In genere questo tipo di dolore locale ha un esordio graduale e progressivo. Ma la sensazione di dolenzia può peggiorare nel tempo diventando percepibile quando si appoggia il peso sul piede. In tal caso il dolore al tallone può interferire con le attività quotidiane.

Tra i motivi responsabili di un simile disagio ci sono: i traumi, le lesioni, le fratture, i nervi schiacciati, l’eccessiva pressione.

Ci sono poi dei fattori di rischio che possono sviluppare il dolore al tallone quali: uno stile di vita sedentario; delle posture alterate; l’obesità; un eccessivo esercizio fisico; il restare in piedi troppo a lungo; l’utilizzo di scarpe non comode.

Dolore al tallone cause

Come trattare il dolore al tallone senza ricorrere ai farmaci

Per lenire il dolore si possono evitare i farmaci anestetici ricorrendo a diversi trattamenti naturali.

In ogni modo è bene consultare il medico, se il dolore al tallone persiste per diverse settimane senza migliorare. Tra i rimedi naturali consigliati ci sono: il ghiaccio, il sale di Epsom, la curcuma.

Ghiaccio

Gli impacchi freddi di ghiaccio sono tra le soluzioni più efficaci contro il dolore. Questo perché la temperatura fredda anestetizza dolore e flogosi.

In caso di dolore al tallone oltre al riposo del tallone si può mettere del ghiaccio a livello locale. Si può tenere in sede il ghiaccio per 15 minuti, più volte al giorno.

Curcuma

Anche la curcuma, si rivela un rimedio naturale contro il dolore. Infatti la spezia vanta delle potenti virtù analgesiche ed antinfiammatorie.

Come rimedio orale si consiglia di preparare una bevanda. Basta versare 200 ml di latte e 1 cucchiaino di curcuma e lasciar riscaldare per circa 5 minuti. Si può edulcorare infine con del miele. La bevanda si può bere due o tre volte al giorno in caso di dolore.

Sale di Epsom

I pediluvi a base di acqua tiepida e sali di Epsom possono aiutare ad alleviare il dolore. Un effetto analgesico da imputare ai cristalli di solfato di magnesio utili per lenire non solo il dolore locale, ma anche infiammazione e gonfiore.

Il pediluvio offre anche un tipo di azione rilassante offerta dall’acqua tiepida. Sono altrettanto benefici gli effetti sui piedi del pediluvio all’aceto da fare una volta alla settimana.

24Salute.com è su Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Back to top button