Invecchiamento della pelle – Perché evitare i raggi UV

Siamo un po' tutti fan dell'abbronzatura, ma il troppo Sole può diventare un nemico della pelle

Di solito quando si parla di invecchiamento della pelle, e su come evitarlo, si finisce per parlare di molti rimedi, naturali e non. Eppure uno dei rimedi più efficaci è in realtà un vero e proprio non-rimedio: evitare i raggi UV, rinunciare a una abbronzatura eccessiva per salvare la nostra pelle.

L’invecchiamento della pelle del corpo è un pensiero non solo per le donne, ma anche per molti uomini, generando nei fatti un mercato davvero vario, composto da oli, creme e molto altro.

Eppure, nonostante l’utilizzo di tutti questi rimedi, molti ne vanificano lo scopo esagerando con l’esposizione solare, non solo in estate ma durante tutto il corso dell’anno.

Invecchiamento della pelle – Evitare la luce solare?

Chiariamo fin da subito: la luce del Sole, di per sé, non è assolutamente il male, anzi. Il nostro corpo ha necessità di essere esposto alla luce della nostra stella, per favorire la produzione di elementi come la vitamina D. Per cui il consiglio che stiamo cercando di dare non è assolutamente quello di rinchiudersi al buio, soprattutto durante la bella stagione!

invecchiamento della pelle raggi uv

Ciò che può provocare un invecchiamento precoce della pelle, nonostante i rimedi, è una esposizione costante. I raggi UV possono infatti favorire un invecchiamento più rapido, e ciò vale non solo per chi sceglie una forte abbronzatura, ma soprattutto per chi, per motivi lavorativi, si ritrova durante l’anno a avere una forte esposizione solare.

Un esempio sono i camionisti, costantemente in viaggio durante i dodici mesi dell’anno, che affrontano i raggi solari all’interno del loro abitacolo. La formazione di rughe e il decadimento della pelle del viso sono una costante per lavori di questo genere.

Semmai nasce un problema: se il nostro lavoro ci espone alla luce solare, come possiamo prevenire tale invecchiamento? Il consiglio è quello di utilizzare creme dedicate alla protezione solare, optando quindi per una schermatura verso gli stessi raggi solari.

Quali sono gli effetti della luce sulla pelle?

Cerchiamo di scendere nel dettaglio, per comprendere esattamente quali siano le conseguenze della luce solare sulla nostra pelle.

In primis troviamo un danno al collagene, con il risultato di vedere sul viso la formazione di rughe decisamente diffuso. Ciò avviene perché la pelle, perdendo il collagene, perde nei fatti elasticità (non è infatti strano trovare, in casi di quello che viene chiamato fotoinvecchiamento, persone con pelle secca, ruvida, tutt’altro che morbida).

Nei casi più gravi possono presentarsi anche dei tumori della pelle, senza considerare conseguenze più “leggere” ma sicuramente non piacevoli, come macchie solari o la dilatazione dei capillari su aree come le guance e le orecchie.

Come detto poche righe più su una simile forma di invecchiamento non è importante solo per la bellezza femminile, ma anzi è motivo di attenzione per entrambi i generi, sia per evitare un invecchiamento precoce, sia per evitare conseguenze tutt’altro che piacevoli.

Usare una crema di protezione e evitare una esposizione eccessiva (nei limiti del possibile e in base alle opzioni lavorative di ognuno) deve diventare parte della cultura del proprio corpo.

Alimentazione

Il fotoinvecchiamento si può combattere anche attraverso l’alimentazione e il proprio stile di vita. Il consiglio è di consumare molta frutta e verdura (un consiglio che effettivamente si rivela un evergreen per uno stile di vita sano e equilibrato), e bere molto. L’idratazione del proprio corpo, e di conseguenza della propria pelle, è uno dei segreti per mantenere la propria pelle giovane e in forze.

Infine non bisogna dimenticare di evitare di fumare. In generale il fumo non è tra gli alleati della nostra pelle, per cui può facilmente concorrere, insieme al fotoinvecchiamento, nel provocare un indebolimento della pelle stessa.

Back to top button