Le posizioni di yoga che aiutano a rilassare l’intestino, risolvere la stitichezza, eliminare il gonfiore addominale

Advertisement

Esiste una diretta correlazione tra effetti benefici a carico dell’intestino e posizioni di yoga, infatti ci sono alcuni specifici asana di questa pratica che supportano il benessere del tratto gastrointestinale.

In particolare la disciplina si raccomanda a chi soffre di alterazioni dell’alvo e sindrome dell’intestino irritabile.

Nel caso di questo quadro patologico di tipo cronico, il soggetto tende a risentire ricorsivamente di alcuni sintomi a livello intestinale che tendono a manifestarsi sotto stress o se si consumano alcuni cibi.

In caso di stitichezza, dolore addominale, acidità di stomaco e gonfiore si consiglia di dedicarsi allo yoga che suggerisce dei facili asana che permettono di risolvere questo genere di disagi.

Si tratta di alcune specifiche posizioni di yoga che si possono mettere in atto per rilassare tutto il corpo focalizzando soprattutto l’attenzione a livello addominale e dell’intestino.

Le posizioni di yoga benefiche per la salute dell’intestino

Bambino felice (Ananda Balasana)

Bambino felice (Ananda Balasana)

Tra le tante posizioni di yoga, questo semplice asana consente di dare sollievo ai sintomi che possono sorgere a livello addominale.

Per eseguirla è necessario sdraiarsi sulla schiena, cingendo le ginocchia in modo da avvicinarle verso il petto, si devono poi divaricare leggermente le gambe mentre si prendono i piedi con le mani.

Si deve fare attenzione a tenere le gambe piegate, con i piedi mantenuti sopra l’altezza delle ginocchia. Nel corso dell’esecuzione dell’asana del bambino felice si deve fare attenzione a respirare profondamente.

Posizione del cancello (Parighasana)

Posizione del cancello (Parighasana)

Tra le posizioni di yoga che aiutano l’intestino si suggerisce la posizione del cancello che si esegue in ginocchio.

Si deve fare attenzione ad allungare con cura la gamba destra, mantenendo il piede a terra, dopo questo step bisogna piegarsi sul lato destro portando la mano destra sul piede.

Durante questa posizione si deve fare attenzione ad inspirare lentamente per poi portare il braccio in alto, ed a questo punto si può espirare mentre lo si estende verso il piede. Al termine si deve riprendere fiato e poi ripetere l’asana sull’altro lato.

Triangolo ruotato (Parivrtta Trikonasana)

Triangolo ruotato (Parivrtta Trikonasana)

Si esegue questa posizione divaricando le gambe, per poi ruotare il piede sinistro verso l’esterno ed il piede destro di circa 45° verso la parte interna.

Poi mentre si inspira profondamente si devono sollevare le braccia all’altezza delle spalle. Nella fase in cui si procede con l’espirazione si deve contemporaneamente ruotare il busto ed il bacino verso sinistra.

Durante questo passaggio si deve piegare il busto verso terra cercando di portare la mano destra a terra vicino alla parte esterna del piede sinistro. Invece l’altro braccio si deve distendere in parallelo con il destro, ruotando la testa in direzione della mano alzata.

Mentre si eseguono questi movimenti, benefici per l’intestino, con la parte alta del corpo, si devono poi tenere le gambe distese e le cosce contratte in modo da percepire le rotule sollevarsi. Inoltre con il busto si deve effettuare una torsione di 180° per allungarsi il più possibile.

Advertisement

Posizione della ghirlanda (Malasana)

Posizione della ghirlanda (Malasana)

In questo elenco delle posizioni di yoga che sbloccano l’intestino e ne favoriscono la distensione, si inserisce questo asana che si esegue partendo da una posizione accovacciata.

Ma se la posizione risulta scomoda si può sperimentare una variazione usando un sostegno, ad esempio uno sgabello oppure un cuscino da disporre sotto il sedere.

Nel corso di questa esecuzione si devono contrarre e rilassare in modo del tutto volontario i muscoli del pavimento pelvico per poter percepire la sensazione di trattenere la minzione per poi rilassarsi totalmente, acquisendo una maggiore consapevolezza del corpo.

Advertisement
Condividi: