10 rimedi naturali inediti per disintossicare in profondità l’organismo e depurarsi in appena 4 settimane

Per diventare più magri e sani, si consiglia il programma per disintossicare l’organismo definito “Fegato Felice” perché depura il fegato in sole 4 settimane.

Questo programma per disintossicare l’organismo si prende cura del fegato in quanto organo vitale che agisce da filtro, in grado di intrappolare le tossine e di attivare un’azione depurativa naturale ed automatica.

La dietologa Kristin Kirkpatrick e l’epatologo Ibrahim Hanouneh nel libro “Fegato Felice” hanno stilato un programma completo, che nel giro di circa un mese, permette di rigenerare il fegato in caso di problemi che ne alterano la regolare funzionalità.

Secondo gli autori del programma per disintossicare l’organismo è necessario proteggere il fegato per evitare l’insorgenza di malattie epatiche.

Per prima cosa si deve mantenere il proprio peso ideale adottando un regime alimentare sano e ben equilibrato. In particolare, Kristin Kirkpatrick raccomanda la dieta Mediterranea come regime alimentare più salutare.

“La dieta Mediterranea è l’ideale per contrastare la sindrome metabolica e varie affezioni epatiche: manca infatti di alimenti proinfiammatori come gli zuccheri semplici, lo sciroppo di mais, il fruttosio, bevande dolcificate, carboidrati raffinati e grassi saturi“, dichiara la dietologa.

Per la salute del fegato si raccomanda anche la dieta a basso indice glicemico che invita a evitare quegli alimenti che causano un picco immediato di glicemia e di insulina.

Quindi è bene ridurre il consumo di carboidrati a meno di 20 grammi al giorno; grazie a tale accorgimento si può favorire la diminuzione del grasso epatico del 42%.

“Fegato Felice”: il programma per disintossicare l’organismo

Nel libro “Fegato Felice” si illustra l’approccio da seguire segnalando i 10 consigli più importanti in cui si articola il programma per disintossicare l’organismo e rendere felice il fegato.

Ridurre il consumo di alimenti bianchi (carboidrati)

Per depurarsi si devono eliminare dalla dieta alimento quali: pasta, pane, riso, pasta bianca, patate. Quindi è bene ridurre drasticamente il consumo di alimenti ricchi di amidi e zuccheri responsabili del rischio di inulino-resistenza e di danno a livello epatico.

La colazione è tassativa

 

10 rimedi naturali inediti per disintossicare l’organismo

È importante non saltare questo pasto, optando per una colazione proteica da combinare con una fonte vegetale. In questo modo le proteine contrastano l’insorgenza del desiderio spasmodico di cibo nelle ore successive.

A sua volta la quota di alimenti vegetali è salutare per tutto l’organismo. In alternativa si consiglia una colazione a base di cereali integrali o probiotici che soddisfano la richiesta energetica dell’organismo.

Eliminare i grassi trans (oli parzialmente idrogenati) dalla propria dieta

Gli autori raccomandano nel loro programma per disintossicare l’organismo di rinunciare ai grassi perché pericolosi non solo per il fegato ma anche per i vasi sanguigni.

Consumare macronutrienti di qualità

Per la salute del fegato sono da privilegiare i macronutrienti: carboidrati, proteine e grassi del tipo più sano. Quindi è bene rinunciare ai carboidrati semplici preferendo quelli complessi: cereali integrali, verdure e proteine magre (pesce, uova, legumi e pollame senza pelle).

Sono inoltre concessi i grassi monoinsaturi e polinsaturi come ad esempio: l’avocado, la frutta secca, i semi, l’olio d’oliva.

Includere nella dieta quotidiana cinque alimenti dai colori diversi

Una dieta sana e ben bilanciata prevede più colori in modo da assicurare una migliore salute: gli alimenti con tonalità diverse sono infatti ricchi di agenti fitochimici differenti.

Si devono consumare principalmente frutta e verdura dai colori vivaci in quanto sono alimenti ricchi di: antiossidanti, vitamine, minerali e fibre.

I segreti del programma per disintossicare l’organismo

Scegliere prodotti bio

Per la salute del fegato è bene mangiare biologico, limitando così l’assunzione di pesticidi. È opportuno fare attenzione ai prodotti della terra che più di altri possono presentare residui tossici quali: sedano, spinaci, peperoni dolci, cetrioli, pomodori ciliegini, mele, pesche, fragole, uva.

Preferire le pietanze con meno di 6 ingredienti

È importante eliminare i cibi troppo elaborati con alti livelli di additivi, conservanti, addensanti come anche gli alimenti artificiali.

Come linea guida si suggerisce di fare attenzione all’elenco degli ingredienti riportato su ogni prodotto per prestare attenzione a quello che si ingerisce quotidianamente.

La regola generale è quella di optare per gli alimenti con liste di ingredienti brevi come anche per i cibi integrali e nutrienti.

Cucinare in casa

Cucinare in casa sano

Gli autori del programma per disintossicare l’organismo suggeriscono poi di cucinare ciò che si mangia, in modo da controllare gli ingredienti e le porzioni.

Cucinare in casa permette di scegliere inoltre erbe e spezie salutari per il fegato quali: curcuma, cannella, zenzero, semi di cumino.

Invece è meglio non andare spesso a mangiare al ristorante per ridurre calorie, carboidrati e grassi che sovraccaricano il fegato.

Bere dell’acqua per depurarsi regolarmente

Bere più acqua è depurativo ed inoltre favorisce un salutare apporto calorico. L’acqua è un alleato indispensabile inoltre per il buon funzionamento di tutto l’organismo, in quanto aiuta a regolare l’equilibrio degli elettroliti e dei liquidi.

In più l’acqua è un toccasana per la digestione e la depurazione di tutto il corpo.

Abituarsi a mangiare con calma

Nel programma per disintossicare l’organismo si consiglia poi di mangiare lentamente ed evitare di riempirsi.

La raccomandazione è quella di essere sazi assecondando il principio giapponese del hara hchi bu: mangiare fino a quando si è sazi all’80%.

Il segreto è quello di mangiare con calma e con consapevolezza, masticando bene ogni boccone.

Condividi: