Walking: 8 consigli utili per beneficiare di tutti gli effetti positivi della camminata e per perdere peso in modo vantaggioso

Il walking ossia la camminata è considerata a pieno titolo un’attività sportiva visto che permette di tonificare i muscoli ma anche di perdere peso.

Solo se si cammina correttamente seguendo i giusti accorgimenti si possono sfruttare tutte le potenzialità di quest’attività fisica.

Si tratta infatti di una disciplina da eseguire nel modo corretto, e gli esperti suggeriscono le regole per dedicarsi al walking e beneficiare così in pieno delle sue potenzialità.

Questa disciplina non solo permette di tonificare più muscoli rispetto alla corsa, ma se si esegue nel modo giusto, adottando la tecnica e l’andatura corretta, può far perdere peso in modo soddisfacente.

Si stima che dopo un allenamento correttamente eseguito si possono smaltire addirittura 700 calorie in un’ora, come confermato da health.harvard.edu.

Walking consigli camminata

8 consigli per sfruttare le potenzialità del walking e perdere peso facilmente

  • Adottare la corretta tecnica per perdere peso più efficacemente

Camminare impegna soprattutto la struttura del piede, da cui dipendono i movimenti di bacino, tronco, gambe e braccia.

Quindi è opportuno modulare la camminata iniziando con un passo vigoroso, che sfrutta l’appoggio del tallone a terra, che esegue la spinta del piede fino alla punta.

Si tratta del cosiddetto movimento a tampone efficace per attivare il ritorno venoso, in modo da stimolare la circolazione e contrastare la ritenzione idrica.

Un passo che allo stesso modo rende più agevole il movimento del bacino e delle gambe. Inoltre il movimento a tampone facilita la contrazione addominale e la riduzione della massa grassa.

Oltre a fare attenzione a come si appoggia il piede è necessario anche correggere la postura del busto, che deve essere dritto ma non rigido, con le spalle rilassate e le braccia che oscillino a 90°.

  • Adottare la giusta intensità per perdere peso in modo adeguato

Per poter bruciare i grassi in modo più efficace, si deve inoltre adottare durante la camminata una certa intensità, che secondo gli esperti deve essere pari al 70% della frequenza cardiaca massima.

Si raccomanda di monitorare le proprie condizioni con il talk test: durante l’allenamento si deve appurare la sensazione di fatica che comunque consente di parlare regolarmente.

  • Seguire uno stile di vita sano

Oltre a dedicarsi con costanza all’attività fisica, si deve associare al walking uno stile di vita più sano ed equilibrato per perdere peso.

Questa disciplina si rivolge a tutte le fasce di età, coinvolgendo anche i soggetti over 70, ma è importante mantenersi attivi evitando la vita sedentaria e gli eccessi a tavola.

  • Camminare almeno 50 minuti

Per poter ottenere dei risultati soddisfacenti si deve non solo praticare la camminata con costanza, almeno 2-3 uscite settimanali, ma anche camminare 50 minuti ogni uscita.

Si può iniziare con delle passeggiate da 30 minuti con passo moderato, per poi aumentare intensità e durata.

  • Scegliere un modello di scarpe da walking adatto

È bene curare il proprio abbigliamento sportivo, facendo attenzione ad indossare un paio di scarpe idoneo.

In tal caso, sono raccomandate le scarpe da running con suola flessibile e non troppo bassa, in modo da garantire una camminata naturale permettendo di appoggiare bene il tallone al suolo.

Oltre ad avere una suola flessibile le scarpe da walking devono avere la pianta larga, come nel caso dei modelli A2 ossia intermedie.

Invece chi è in leggero sovrappeso dovrebbe optare per quelle ammortizzate per agevolare l’allenamento e così perdere peso più facilmente.

  • Alternare l’ora del walking nel corso della giornata

Se si vuole perdere peso in modo efficace si suggerisce di alternare l’orario della camminata, per dare una scossa al metabolismo.

Si può ad esempio iniziare con un allenamento mattutino nel corso di una settimana per poi procedere con delle sessioni serali, proseguendo così.

  • Fare attenzione alla propria idratazione

Quando si pratica un’attività fisica è importante idratarsi regolarmente già dal giorno precedente, ricordandosi di introdurre una buona dose di liquidi.

La raccomandazione è di assumere 2 litri di acqua al giorno da bere a piccoli sorsi nel corso della giornata.

  • Eseguire correttamente lo stretching dopo il walking

Al termine del walking si devono eseguire correttamente gli esercizi di stretching che richiedono il giusto tempo ed il corretto svolgimento.

Bastano anche 2 serie da 10 secondi di esercizi leggeri, ad esempio dei movimenti di allungamento dei quadricipiti e delle braccia, per poi effettuare sollevamenti ed abbassamenti dei talloni su uno step.

Leggi anche:

Condividi: