Stomaco gonfio: come sgonfiare l’addome in pochi minuti con i rimedi naturali più sicuri ed efficaci

Se si fa attenzione a tutti i fattori che tendono a creare il gonfiore addominale, si evita una simile condizione di carattere cronico

In caso di addome gonfio, da non confondere con l’adipe a livello addominale, si possono adottare dei semplici accorgimenti che risolvono questo tipo di disagio connesso con diversi fattori.

Una volta capita la causa che determina il gonfiore si può di conseguenza intervenire in modo mirato.

Talvolta però l’addome gonfio dipende dalla stessa costituzione fisica, ma in altri casi il sistema digestivo tende ad infiammarsi manifestando gonfiore a livello dello stomaco.

Il gonfiore dello stomaco è spesso causato da condizioni legate a cattive delle abitudini alimentari oppure a delle difficoltà digestive.

Per evitare tale disagio si possono adottare delle accortezze che permettono di migliorare l’attività digestiva.

È bene conoscere le cause che provocano l’addome gonfio in modo da prevenirne l’insorgenza.

I fattori che causano l'addome gonfio

I fattori che causano l’addome gonfio

È possibile evitare tale condizione, facendo attenzione a quei fattori che tendono a creare di frequente il gonfiore a livello addominale.

Costipazione

I soggetti che soffrono di costipazione risentono periodicamente della presenza di gonfiore a livello dello stomaco. In genere, la costipazione dipende da delle scorrette abitudini alimentari, da alcuni alimenti ma anche da uno stile di vita scorretto e dallo stress.

Per risolvere la costipazione si raccomanda di adottare una dieta più ricca di alimenti, che forniscono una buona dose di fibre vegetali.

Inoltre si consiglia di bere molta acqua. La regolarità dell’alvo è una condizione fondamentale non solo per contrastare il gonfiore addominale, ma anche per disintossicare il corpo attraverso la corretta eliminazione di tossine e residui.

Mangiare velocemente

Si rintraccia poi come causa del gonfiore addominale anche un’altra cattiva abitudine: mangiare troppo in fretta, evitando di seguire le raccomandazioni degli esperti che invitano a mangiare lentamente masticando bene ogni boccone.

Se si sminuzza bene il cibo, si evitano diversi problemi digestivi e si mette in atto anche una strategia vantaggiosa per dimagrire.

Consumare troppi carboidrati

Inoltre l’addome gonfio si deve al consumo eccessivo di alcune categorie di alimenti, tra cui i carboidrati responsabili di un maggiore accumulo di gas intestinale e di insorgenza di infiammazioni.

È necessario prevenire queste conseguenze optando per un maggiore consumo di vegetali e di alimenti ricchi di fibre.

Assumere troppe bevande gassate

In caso di limitata assunzione di acqua sostituita dal consumo spropositato di bevande gassate può manifestarsi gonfiore addominale.

Queste bevande tendono a riempire lo stomaco di gas, da cui dipende proprio il gonfiore a livello addominale.

Meglio invece bere regolarmente acqua per mantenersi ben idratati e per stimolare la fisiologica disintossicazione dell’organismo. Il corpo ha bisogno di almeno 8-10 bicchieri di acqua al giorno.

Stress

L’addome gonfio può essere scatenato anche dallo stress che incide negativamente sul sistema gastrointestinale, scatenando effetti dannosi sulla stessa digestione.

I soggetti sotto stress, risentono non solo di disturbi intestinali cronici, tra cui il colon irritabile, ma anche di problemi digestivi.

A causa di una digestione più laboriosa e lenta si risente di un maggiore gonfiore a livello addominale.

Leggi anche:

Back to top button