Gli effetti dannosi dello stress su 8 parti del corpo. Tutte le informazioni degli esperti utili per evitarli

L’eccesso di stress è deleterio per il benessere fisico e mentale in quanto a lungo andare causa il danneggiamento progressivo di diversi distretti anatomici del corpo, colpendo anche degli organi vitali.

Lo stress tende ad alterare la qualità del riposo come evidenziato da uno studio firmato dall’American Association of Psychology da cui si evince che il 40% della popolazione adulta dorme male proprio per un eccesso di stress.

Ma il nervosismo e la continua tensione fisica e mentale tendono inoltre ad avere un impatto negativo sul funzionamento di vari organi.

I ricercatori di tutto il mondo con le loro indagini hanno avuto modo di spiegare quali sono gli effetti gli effetti nocivi dell’eccesso di stress a carico di varie sedi.

Così si sono rilevate le 8 parti del corpo che vengono maggiormente colpite dalle conseguenze negative di una simile risposta psicofisica.

danni dell'eccesso di stress

Le 8 parti del corpo più esposte ai danni dell’eccesso di stress

Le persone stressate sono spesso vittime di problemi dello stomaco, poiché qui si trova il nostro “secondo cervello” che percepisce le alterazioni psicosomatiche. I soggetti alle prese con tensioni, nervosismo, agitazione ed ansia sono esposti a problemi a livello intestinale quali: colon irritabile, accumulo di gas, dolore e gonfiore addominale, flogosi.

Un eccesso di stress danneggia la salute del cervello in quanto la produzione di alti livelli di cortisolo altera la funzionalità della corteccia frontale, che ha il compito di attivare il potere decisionale e la memoria. In presenza di una concentrazione eccessiva dell’ormone dello stress le funzioni celebrali possono risultare negativamente influenzate.

Inoltre un’alta concentrazione di cortisolo in circolo nel corpo determina un aumento della escrezione renale di fosfato, che mette a dura prova i reni oltre a provocare debolezza muscolare e problemi di tipo osseo.

Un eccesso di stress è deleterio per il cuore perché causa un significativo aumento di colesterolo, trigliceridi e tensione arteriosa. Da quanto sottolineato da una ricerca condotta da alcuni studiosi statunitensi lo stress rende il battito cardiaco irregolare esponendo a varie problematiche.

Anche a livello ematico si registrano degli effetti dannosi, in quanto lo stress è nocivo per i linfociti presenti nel fegato, determinando come conseguenza un danno severo: la distruzione degli epatociti.

Tra le altre parti del corpo colpite pesantemente dallo stress si devono segnalare i polmoni. Una ricerca svolta presso l’università di San Paolo in Brasile ha evidenziato una correlazione tra alti livelli di stress ed insorgenza di attacchi d’asma.

Anche la pelle è una delle parti del corpo che maggiormente rivela gli effetti nocivi del malessere psicofisico. Lo stress è il responsabile della comparsa dell’acne perché la tensione a cui si espone il corpo scatena una reazione infiammatoria che a sua volta provoca un’ostruzione dei pori della pelle. Come conseguenza sorgono episodi di flogosi, arrossamento e pus.

Un eccesso di stress è dannoso per gli occhi, come ribadito da un team di ricerca tedesco che ha notato come le persone stressate risentano di un tipico tremore degli occhi. Lo stress tende a stimolare un piccolo muscolo oculare che solleva le palpebre.

Condividi: