10 alimenti che stimolano la tiroide facendoci perdere i kg in eccesso

Con l'ipotiroidismo la tiroide non è in grado di produrre la quantità sufficiente al corpo per funzionare correttamente

Questa piccola ghiandolina situata nel collo è decisamente fondamentale per il benessere generale del nostro organismo. Insieme all’alimentazione svolge un ruolo fondamentale per la salute, ecco quindi quali sono gli alimenti che stimolano la tiroide facendoci perdere peso.

Ma prima, dedichiamo un momento alle funzioni della tiroide. Oltre a regolare l’umore e i livelli di energia, si occupa anche del metabolismo, del battito cardiaco, della temperatura e della pressione.

stimolano la tiroide

La lista degli alimenti che stimolano la tiroide

Fra i principali sintomi dell’ipotiroidismo troviamo:

  • dolori articolari
  • perdita dei capelli
  • stanchezza
  • stitichezza
  • accumulo di peso
  • gonfiore
  • pelle secca
  • sensibilità al freddo
  • colesterolo alto

Abbiamo parlato dell’importanza del ruolo svolto dall’alimentazione, ma non dobbiamo dimenticarci che l’ipotiroidismo è una condizione che necessita di una cura farmacologica che solo il vostro medico di fiducia può prescrivere.

Tuttavia, introducendo determinati alimenti è possibile stimolare la tiroide e raggiungere l’obiettivo di perdere qualche chilo.

Ecco la lista:

OLIO DI COCCO

Particolarmente ricco di acidi grassi sani è l’ideale per coloro che soffrono di ipotiroidismo. E questo perché i suddetti acidi grassi stimolano e favoriscono la produzione degli ormoni. Inoltre l’olio di cocco oltre a far perdere peso riduce anche i livelli di colesterolo.

YOGURT

Lo yogurt è un alimento ricco di vitamina D. La malattia di Hashimoto, una delle cause dell’ipotiroidismo, è causata da una carenza della suddetta vitamina. Inoltre i probiotici dello yogurt sono in grado di equilibrare i batteri buoni del nostro intestino.

NOCI DEL BRASILE

Essendo molto ricche di selenio, un minerale fondamentale per la tiroide, è particolarmente consigliato mangiarne un pugno al giorno.

POLLO

La vitamina A che contiene stimola la tiroide. Lo stesso vale anche per gli aminoacidi.

UOVA

Ricchi di iodio, selenio e tirosina, tre nutrienti la cui carenza provoca diversi e importanti disturbi alla tiroide che non può più funzionare correttamente.

OSTRICHE

Perdita dei capelli, lesioni della pelle, mancanza di appetito e depressione, sono tutti sintomi dovuti ad una carenza di zinco. Un minerale di cui le ostriche sono ricchissime.

SALMONE

Le sue grandiosi proprietà infiammatorie, stimolate dagli acidi grassi omega 3, inviano segnali alle cellule della tiroide, “chiedendo” di bruciare più grasso.

RISO INTEGRALE

Coloro che soffrono di ipotiroidismo hanno spesso il desiderio di mangiare carboidrati. Questa voglia è dovuta ad una riduzione della serotonina. Ecco che entra quindi in campo il riso, che se integrale, contiene carboidrati sani che favoriscono la digestione.

ALGA MARINA

Ricchissima di iodio, un eccellente alleato della tiroide, . Una sua carenza blocca la produzione di ormoni.

FAGIOLI

Oltre a mantenere la tiroide sana favorendo la produzione degli ormoni, ne migliorano anche la funzione grazie ai componenti che contengono: iodio, rame, calcio, potassio, proteine e folati.

Leggi anche:

Back to top button