Carenza di vitamina B12: avvertire un particolare suono nelle orecchie è uno dei sintomi meno noti, ma da non sottovalutare

Recenti studi hanno dimostrato che la carenza di vitamina B12 può causare malesseri e danni anche importanti al nostro organismo.

La vitamina B12 è una vitamina così essenziale e necessaria per il nostro corpo che, quando si scopre una sua mancanza, possono insorgere una serie di sintomi talvolta preoccupanti.

Leggi anche: Le vitamine che aiutano a rigenerare le cartilagini, rafforzano le ossa e leniscono il dolore alle ginocchia

La vitamina B12 svolge un ruolo essenziale per il nostro corpo

Aiuta a mantenere sani i nervi e le cellule del sangue del corpo, contribuisce a rinforzare il DNA, il materiale genetico di tutte le cellule, e previene anche forme acute di anemia.

Secondo il National Institutes of Health (NIH) uno dei ruoli essenziali della vitamina B12 è quello di prevenire un tipo di anemia chiamata anemia megaloblastica.

Quella cioè che rende le persone stanche e deboli. Visto il suo grande contributo, non c’è da meravigliarsi che avere bassi livelli di vitamina B12 possa causare una serie di sintomi tra i quali un suono insolito e costante nelle orecchie.

Leggi anche: Quali sono i segni di carenza di vitamina B12? (cause e trattamenti)

Carenza di vitamina B12

Lo strano suono: uno dei sintomi meno noti

Questo, spiegano gli esperti, è un tipico segnale che rivela una mancanza di questa vitamina. L’acufene, così è chiamato questo sintomo, è un problema molto comune. Colpisce circa il 15-20% delle persone ed è particolarmente presente negli anziani. Quale relazione esiste tra acufene e vitamina B12?

Secondo il sito web medico LiveStrong, la B-12 è necessaria per produrre la mielina , la guaina protettiva e isolante che circonda i nervi. La mancanza di questo tipo di vitamina provoca il deterioramento della comunicazione tra i nervi, un meccanismo che, quando compromesso, può portare all’acufene, spiega il sito specializzato nella salute.

Leggi anche: Covid e carenza di vitamina D: gli studiosi spiegano la correlazione e l’efficacia degli integratori per prevenire i casi più gravi

È stato uno studio condotto in una clinica specializzata israeliana a spiegare la relazione esistente tra acufene e vitamina B12. La carenza di vitamina B12 può causare la demielinizzazione dei neuroni nel nervo cocleare, con conseguente perdita dell’udito.

Pertanto uno dei sintomi che segnala la sua mancanza è proprio questo fastidioso ronzio.

Condividi: