Cattiva circolazione: gli esercizi specifici per risolvere il problema una volta per tutte

Muoversi costantemente è la strategia vincente per liberarsi dalla cattiva circolazione, quindi rinunciare a poltrire sul divano è fondamentale.

Per migliorare la circolazione non solo si raccomandano degli esercizi ad hoc ma anche la pratica regolare di alcune attività fisiche moderate.

Secondo i consigli degli esperti  bastano anche 20 minuti al giorno di attività fisica per migliorare la circolazione mantenendo il corpo in forma.

Infatti la mancanza di attività fisica si dimostra una delle principali cause dei problemi circolatori, da contrastare intraprendendo un cambio di rotta con cui dire addio alla prolungata sedentarietà.

Gli esercizi che stimolano circolazione

Contro la cattiva circolazione si consiglia infatti qualsiasi esercizio ed attività fisica in grado di mantenere attivo il corpo.

Gli esercizi che stimolano la circolazione

Senza affaticarsi troppo ma impegnandosi ogni giorno per qualche minuto, si potrà stimolare la circolazione, evitando di cadere vittime delle problematiche legate ad una cattiva circolazione.

Nel proprio workout giornaliero per sconfiggere questo genere di disturbo si suggerisce di svolgere un regolare stretching al mattino, in modo da allungare le estremità stimolando muscoli e microcircolo.

Anche la semplice rotazione dei piedi si considera uno degli esercizi più efficaci per attivare la circolazione, consiste nel far girare il piede verso destra mentre si sta seduti su una sedia. Questo semplice esercizio da ripetere 10-15 volte migliora la circolazione e la flessibilità delle gambe.

Gli esperti di fitness consigliano anche di effettuare il cosiddetto esercizio congiunto che si esegue stando in piedi, bisogna semplicemente alzare le dita del piede cercando di toccarle con le mani per avvertire la tensione muscolare; un esercizio che se ripetuto più volte permette di attivare la circolazione.

Anche le flessioni sono tra gli esercizi consigliati in caso di cattiva circolazione, eseguendone una decina al giorno si permette di lavorare sul microcircolo.

Attività fisica: come migliorare la cattiva circolazione

Tra le attività fisiche che di solito vengono indicate per favorire una corretta e stimolante circolazione ci sono diverse opzioni di scelta.

Camminare

Chi si dedica a questa pratica con regolarità ogni giorno, per circa 20-30 minuti, ottiene degli effetti importanti contro i problemi circolatori. Questo perché quando si cammina si stimola la circolazione e si abbassa la pressione.

Ballare

Anche il ballo si inserisce tra le attività più benefiche per le gambe, confermandosi un modo divertente e vantaggioso per stimolare la circolazione.

Yoga

Chi ama lo yoga può dedicarsi alla sua pratica anche per contrastare i problemi legati alla circolazione.

Questo perché si attiva durante l’esecuzione delle varie posizioni un controllo della respirazione che migliora la concentrazione di ossigeno nel sangue, con un impatto positivo sulla stessa circolazione.

Ciclismo

Chi ama un tipo di allenamento più intenso può optare per la pratica di questo tipo di attività fisica impegnativa, che è un toccasana per le parti inferiori del corpo.

Nuoto

Si tratta dell’attività fisica più completa, in quanto coinvolge un gran numero di muscoli andando anche a stimolare in flusso sanguigno.

Leggi anche:

Condividi: