Ceci: tutte le virtù salutari di un super alimento che regola gli zuccheri nel sangue e previene anemia e diabete

Consumare più volte a settimana i legumi (fagioli, lenticchie, ceci) è una mossa salutare, per tale motivo è bene scoprire le proprietà ed i benefici di questa famiglia di alimenti.

In particolare, il consumo dei ceci apporta una buona fonte di minerali e di vitamine, a cui si aggiungono altre sostanze nutritive essenziali.

Nello specifico nei ceci si concentrano: proteine, ferro, zinco, potassio, calcio, fibre, aminoacidi essenziali.

Si ritiene a tutti gli effetti questo alimento una valida fonte proteica vegetale, in quanto vanta un’elevata concentrazione di proteine di alto valore biologico.

Secondo la definizione degli esperti di nutrizione questo legume può essere considerato un super alimento dal momento che assicura numerose virtù per la salute.

Per amplificare le sue qualità nutrizionali si raccomanda di mangiare i ceci, come gli altri legumi, in abbinamento ai cereali (come ad esempio farro ed orzo) per completare così il quadro di amminoacidi essenziali.

Diversi studi hanno dimostrato che se si adotta un regime alimentare a base di cereali e legumi, in associazione ad ortaggi e frutta, si attiva una valida azione preventiva contro la comparsa di molte malattie.

Infatti si eviterebbero severi quadri patologici come: le patologie cardiovascolari, le malattie dell’apparato respiratorio, le patologie dell’apparato digerente, i tumori.

Ceci super alimento

I principali benefici dei ceci

In caso di diabete

I ceci apportano una buona quota di carboidrati che vengono convertiti in energia. Ma grazie al loro amido questi legumi permettono al glucosio di essere assorbito lentamente dal corpo.

Così i legumi assicurano un migliore controllo sui livelli dello zucchero nel sangue. Per tale ragione i ceci si consigliano nella dieta dei soggetti colpiti da diabete di tipo 2.

Contrastano il cancro al seno

In questo alimento si concentrano tanti fitoestrogeni, delle sostanze amiche delle donne, in quanto tra le tante virtù messe a disposizione aiutano a prevenire il cancro al seno.

Ma i fitoestrogeni aiutano anche a contrastare l’insorgenza dell’osteoporosi ed a dare sollievo ai sintomi della menopausa.

I ceci aiutano a prevenire ed a trattare lanemia

Dal momento che in questi semi eduli si concentra un’alta fonte di ferro, si raccomanda il loro consumo per prevenire e curare le forme lievi di anemia da carenza di ferro. Inoltre i ceci sono indicati per prevenire l’ipertensione.

Regolano i livelli del colesterolo

Tale alimento completo è considerato un alleato prezioso per il cuore in quanto combattono il colesterolo.

Il consumo regolare di ceci consente infatti di regolare i livelli di colesterolo, in particolare questi legumi permettono di abbassare i valori di colesterolo cattivo.

Una simile azione contribuisce a sua volta a prevenire lo sviluppo di eventuali malattie cardiache.

Alleviano le infiammazioni

La colina (vitamina J) che è un nutriente presente nei ceci agisce da antinfiammatorio naturale: di fatto è capace di alleviare i sintomi associati a processi di flogosi.

Allo stesso tempo questo coenzima essenziale è in grado di favorire una migliore mobilità muscolare, ma è pure utile a potenziare la memoria ed a conciliare il sonno.

Rafforzano le ossa

In questo legume sono presenti dei nutrienti preziosi per la salute delle ossa quali: fosfato, calcio, magnesio, zinco, ferro e vitamina K.

Questo mix di nutrienti contribuisce a mantenere in salute la struttura ossea rendendola più forte ed integra.

Favoriscono una migliore digestione

Grazie all’elevato contenuto di fibra vegetale insolubile, i ceci sono benfici per contrastare la stitichezza sostenendo anche la buona salute della flora intestinale.

Leggi anche:

Condividi: