Il colore delle urine rivela delle importanti informazioni sul tuo stato di salute generale

Il colore delle urine può dire molto sul nostro stato di salute, quindi è bene non trascurare eventuali alterazioni

Il colore delle urine può dire molto sul nostro stato di salute, in quanto è un vero e proprio criterio di indagine. Di fatto l’esame visivo delle urine è uno dei parametri che utilizzano i tecnici di laboratorio per eseguire le analisi.

Il colore delle urine può variare in base a diversi fattori come ad esempio: quello che si mangia, se si è in una condizione di disidratazione o se si assumono farmaci.

Ma il colore delle urine quando risulta alterato può segnalare anche un dato precursore di un problema di salute.

Tendenzialmente il loro range cromatico va dal giallo paglierino, che in genere indica una buona condizione di salute generale, al trasparente oppure al giallo carico, fino ad arrivare a delle colorazioni meno consuete. In tal caso si possono rintracciare colorazioni come: marrone, rosso, blu, verde, nero.

Dal punto di vista chimico, l’urina è un biofluido alquanto complesso. In quanto rifiuto biologico, contiene tracce di prodotti di degradazione metabolica da imputare a: alimenti, bevande, farmaci, sostanze contaminate ambientali, metaboliti dei rifiuti corporei e subprodotti batterici.

Per tali ragioni le analisi delle urine sono di grande interesse per: medici, nutrizionisti e specialisti ambientali.

Infatti questo campione biologico rivela informazioni su condizioni mediche, ma anche dati su eventuali assimilazioni di sostanze chimiche a cui un soggetto può essere esposto in un ambiente.

L’urina è costituita in genere da: potassio, creatinina, urea, ioni misti, sostanze organiche ed inorganiche. Oltre alla sua composizione anche il suo colore è soggetto ad alterazioni e permette di scoprire delle preziose informazioni.

Il colore delle urine

Di che colore delle urine di una persona in buona salute?

Urine dal colore trasparente

In questo caso, segnala che il corpo è eccessivamente idratato. Non si dovrebbe mai bere più della quantità raccomandata al giorno perché l’acqua può ridurre gli elettroliti presenti nel corpo, esponendo ad uno squilibrio chimico.

Urine giallo chiaro

Una colorazione delle urine sui toni del giallo chiaro evidenzia che il soggetto è ben idratato, e che si trova in un buono stato di salute generale. Di fatto le urine di una persona che non soffre di particolari problemi di salute sono limpide, di colore giallo paglierino e non emettono cattivo odore.

Colore delle urine giallo scuro

Questo colore dell’urina può dipendere dalla presenza di un eccesso di proteine, cellule o muco. Questo potrebbe segnalare un’infezione in corso della vescica.

Urine di colore giallo moderato

Un colore giallo moderato indica disidratazione, quindi il soggetto dovrebbe consumare più acqua nel corso della giornata, per fornire al corpo la quantità di liquidi di cui ha bisogno per funzionare in modo corretto.

Urine di colore marrone

Questo può essere un segno di grave disidratazione, ma anche di altri disturbi gravi. A volte, questo colore può essere semplicemente dovuto al consumo di alimenti come fagioli o farmaci come lassativi o antibiotici. In tal caso è necessario bere acqua, più di quella raccomandata, ma se persiste è bene consultare il medico.

Colore delle urine marrone scuro

Il colore delle urine marrone scuro può indicare un potenziale disturbo del fegato o dei reni, ma anche infezioni del tratto urinario. Può anche dipendere da un trauma muscolare o da un sovraccarico dei muscoli che rilasciano un eccesso di mioglobina.

Urine di colore rosa

L’urina rosa di solito è associata al consumo di alcuni alimenti come ad esempio le barbabietole. Ma nel caso in cui una simile anomalia persiste è opportuno consultare un urologo.

Colore delle urine rosso o rosa scuro (arancione)

Questo colore è causato dalla contaminazione di batteri dovuti ad un’infezione delle vie urinarie, che può interessare la vescica ed i reni, ma può segnalare anche il sintomo di malattie croniche più gravi. Si tratta di una condizione da considerare con urgenza.

Altre variazioni che si possono rilevare ad occhio nudo

Urine di colore verde

Una variazione del colore delle urine su questa sfumatura può dipendere dal consumo di asparagi che provocano una tonalità verdastra. Ma la causa si può imputare anche a problemi di salute come alla presenza di pus dovuto ad un’infezione del tratto urinario. In simile quadro potrebbe alterare il colore delle urine e provocare diarrea.

Colore delle urine blu

L’urina blu è causata principalmente da alimenti o farmaci assunti di recente. Attenzione quindi alle compresse blu che possono alterare il colore delle urine. Di solito questo colore non rappresenta una preoccupazione.

Urine di colore grigio o nero

Se si mangia una grande quantità di cibo o farmaci di colore nero questo può influire sul colore delle urine. Ma se non è il caso, è opportuno consultare un medico perché l’annerimento delle urine a contatto con l’aria può segnalare la presenza di acido omogentisico causato da una rara malattia genetica (alcaptonuria).

Urine bianche

L’urina a volte può apparire di colore latteo a causa di un deposito di lipidi in eccesso. In questi casi, è imperativo bere molta acqua per diluirli ed evitare la formazione di calcoli. Spesso questa alterazione si deve all’assunzione di propofol oppure a patologie come: chyluria, piuria o cristalli di solfato.

  • In tutti i casi in cui vi è dubbio e soprattutto se si sospetta la presenza di sangue, è imperativo consultare un medico.
Back to top button