I sintomi del cattivo funzionamento del fegato e i consigli alimentari per migliorare le funzionalità epatiche

Il fegato è un organo vitale, quando non funziona bene si manifestano alcuni sintomi da non trascurare

Il fegato è un organo vitale, oltre ad essere anatomicamente quello più grande del corpo, è anche responsabile di molte funzioni essenziali, quindi se non funziona bene possono sorgere diversi sintomi e compromissioni.

La funzione più importante svolta a livello epatico è quella di filtrare tossine e residui. In modo da essere eliminati correttamente.

Inoltre il fegato prende parte alla fase digestiva. Infatti sostiene l’organismo a processare le sostanze nutritive. Così è possibile immagazzinare sia le vitamine sia i minerali.

Quindi è bene prendersi cura della funzionalità di quest’organo. Affinché possa contare su delle buone condizioni di salute.

Se il fegato viene sovraccaricato non funziona più bene. In quanto i suoi compiti risultano danneggiati. Il rischio poi è quello di esporre il sistema epatico a seri problemi di salute.

Il quadro dei sintomi di un fegato sovraccaricato, che non funziona in modo corretto, include diverse manifestazioni. Tra cui: i problemi digestivi, gli squilibri ormonali, l’aumento di peso, l’eccesso di gas, il gonfiore addominale, la diarrea o la stitichezza.

A questi segni si aggiungono anche: il mal di testa frequente, i dolori muscolari, i dolori articolari, la stanchezza, l’ansia o la depressione, la sonnolenza.

tutti sintomi fegato che non funziona

Non si devono poi trascurare sintomi quali: l’acne, l’alito cattivo, la sudorazione eccessiva.

È bene non sottovalutare tutti questi sintomi. Perché con il passare del tempo potrebbe verificarsi un ingrossamento del fegato.

Le manifestazioni del fegato ingrossato non sono sempre evidenti. Quindi potrebbero passare inosservate. Come conseguenza potrebbero sorgere delle complicanze gravi per la salute.

I consigli alimentari per migliorare i sintomi di un fegato che non funziona bene

Per migliorare la funzionalità del fegato occorre adottare una dieta sana ed equilibrata.

È bene consumare ogni giorno almeno due porzioni di frutta e di verdure. Meglio optare per la frutta e la verdura fresca e di stagione.

Inoltre si devono consumare regolarmente: alimenti integrali, proteine animali, cereali, alimenti fermentati, grassi sani e frutta secca.

Meglio optare per un regime alimentare biologico. Così si evitano tutte le sostanze tossiche. Per sostenere il corretto funzionamento del fegato è meglio eliminare alcuni oli nocivi. Come ad esempio quelli di semi di girasole, mais, vegetali.

Anche lo zucchero raffinato deve essere ridotto. Inoltre è bene evitare gli alimenti processati.

Per la salute del fegato è importante bere acqua in modo regolare. Meglio eliminare gli alcolici. Si deve anche limitare il consumo di vino ad un solo bicchiere durante il pasto.

Back to top button