Dolore a mani e polsi: le cause del disturbo che colpisce soprattutto le donne ed i rimedi più efficaci per dare sollievo ai sintomi

Advertisement

Uno dei problemi più comuni nelle donne è quello di avvertire una sensazione di dolore a mani e polsi che si manifesta con un quadro di sintomi specifico.

Nel caso di un simile fastidio si tende a percepire: gonfiore, irrigidimento, debolezza, perdita di mobilità, intorpidimento durante la notte.

Diversi fattori possono scatenare tale sintomatologia, questo perché la stessa anatomia della mano risulta alquanto complessa, dal momento che si compone di: 19 ossa, 17 articolazioni, 19 muscoli.

In caso di trauma, patologia o disagio a carico di una singola sede si può risentire di alcuni effetti che tendono a ripercuotersi su più distretti con conseguenze rilevanti.

In base a i dati disponibili in campo clinico si evince che il dolore a mani e polsi colpisce di più le donne come problematica associata ad una malattia degenerativa, legata soprattutto all’avanzare dell’età.

Nelle donne dopo la menopausa si registra una preoccupante carenza di calcio che espone le ossa e le articolazioni ad indebolimento e maggiore usura.

Ma nelle donne questo tipo di dolori si deve anche agli effetti degli sbalzi ormonali della menopausa che provocano problemi infiammatori e lesioni.

Tra gli altri fattori eziologici del dolore a mani e polsi non vanno tralasciati quelli legati all’eredità familiare.

Le principali cause del dolore a mani e polsi negli uomini e nelle donne

Le principali cause del dolore a mani e polsi negli uomini e nelle donne

A causa della stessa complessità articolare delle mani possono sorgere diversi tipi di problematiche a carico di tale distretto anatomico, che possono non solo provocare sintomi cronici ma anche alterare la normale funzionalità.

Dal punto di visto patologico lo sviluppo del dolore a mani e polsi può essere dovuto a delle comuni condizioni.

Sindrome del tunnel carpale

Questa condizione ha un esordio patologico non ben definibile che si palesa con un dolore indistinto, che determina un fastidio al polso. In seguito il dolore si irradia, coinvolgendo tutta la mano e talvolta anche il braccio.

Allora il soggetto avverte una sensazione di formicolio a cui si accompagna un intorpidimento delle dita durante la notte.

Inoltre in caso di sindrome del tunnel carpale si avverte debolezza quando si afferrano oggetti e si perde la capacità di compiere gesti di motricità fine.

Questa condizione colpisce con maggiore incidenza le donne, per fattori non solo patologici ma anche legati alla componente ereditaria.

Inoltre l’usura delle articolazioni che scatena questa sintomatologia spesso si deve alla ripetizione nel tempo di azioni, che determinano il continuo schiacciamento della mano o portano a muovere molto le dita.

Artrite del pollice

In caso di un’infiammazione dovuta ad artrosi nella zona dell’articolazione del polso ed a livello della base del pollice, può sorgere un quadro patologico del genere.

Una condizione che colpisce uomini e donne dopo i 40 anni e spesso dipende dal lavoro che si svolge, se comporta la ripetizione di movimenti che generano una costante tensione a livello dell’articolazione.

L’artrite del pollice provoca non solo dolore ma anche limitazioni nella mobilità.

Advertisement

Dito a martello

Questo disturbo che causa dolore a mani e polsi si manifesta quando un dito rimane in posizione piegata e non si può raddrizzare a causa dell’ingrossamento del rivestimento che circonda il tendine.

Si tratta di una condizione frequente che colpisce di solito i soggetti impegnati in attività manuali ed azioni ripetitive che coinvolgono le mani.

Ma si tratta di un problema più tipico del genere femminile, in quanto conseguenza associata ad artrosi ed infiammazioni di muscoli e tendini.

Cisti gangliare

In questo caso il soggetto risente della comparsa di protuberanze piene di liquido a livello delle articolazioni del polso o delle dita, che si localizzano sui tendini.

Una condizione, di cui non è nota la reale eziologia, che comunque provoca fastidio e debolezza.

Nella maggior parte dei casi le cisti sono una manifestazione che si accompagna all’artrosi ed a lesioni nascoste a carico di articolazioni o dei tendini.

Tendinite del polso

Il dolore a mani e polsi si manifesta come uno dei sintomi tipici della tendinite, dovuta al gonfiore sotto la base del pollice.

Nella maggior parte dei casi la tendinite del polso è da imputare a dei traumi, tra cui dei movimenti scorretti oppure ad un eccessivo carico a cui si sottopone l’articolazione.

Come conseguenza si attiva un processo di flogosi che innesca una sensazione molto dolorosa, che tende ad irradiarsi lungo tutto il braccio.

Come dare sollievo ai sintomi con degli efficaci rimedi naturali

Il dolore a mani e polsi spesso diventa cronico se associato a problemi articolari, una condizione dovuta al fatto che non ci sono delle cure risolutive ed anche la chirurgia non offre dei risultati soddisfacenti.

Ma è importante non trascurare i sintomi quando si fanno persistenti, perché da una pronta diagnosi dipende un trattamento adeguato.

Per dare sollievo a questo quadro sintomatologico si può seguire anche la via green che offre diversi rimedi naturali e dei validi consigli alimentari, utili per placare il dolore e l’infiammazione.

Tra le raccomandazioni da seguire ci sono quindi quelle legate ad una sana dieta a base di sostanze nutrizionali alleate delle articolazioni.

Vitamina B6

Questa vitamina si dimostra un alleato prezioso per le articolazioni, le ossa ed i tendini dal momento che è efficace per spegnere la flogosi e per dare sollievo al dolore.

La vitamina B6 è presente soprattutto in alimenti quali: ortaggi a foglia verde, petto di pollo, banane. Il medico può anche prescrivere degli integratori in capsule raccomandando 2 mg al giorno.

Omega-3

Gli acidi grassi Omega-3 vantano delle potenti proprietà antinfiammatorie, per questo si consigliano in caso di osteoartrite e di dolore articolare. La principale fonte nutrizionale di Omega-3 è fornita dal pesce.

Ciliegie

Le ciliegie sono ricche di principi attivi che leniscono i sintomi dell’osteoartrosi e rispristinano una corretta mobilità.

Secondo quanto riferito da recenti indagini scientifiche mangiare circa dieci ciliegie al giorno è un toccasana contro il dolore a mano e polso, ma anche per altri problemi articolari e di natura infiammatoria a carico di muscoli ed articolazioni.

Olio di semi di lino

Come rimedio naturale antinfiammatorio si consiglia di assumere questo prodotto, facendo attenzione che si tratti di un olio di semi di lino puro al 100%.

Gli esperti raccomandano di prendere un cucchiaio al giorno, tutte le mattine per un mese, in caso di infiammazioni articolari e muscolari.

Per approfondimenti:

Advertisement
Condividi: