La mappa del dolore addominale, una guida che tutti dovrebbero conoscere e imparare a memoria

Advertisement

Ogni zona della pancia è collegata a dei disturbi specifici che si possono individuare tenendo conto di uno schema specifico: la cosiddetta mappa del dolore addominale.

Questa mappa mostra le zone dell’addome colpite da dolore, in modo da risalire alle possibili cause.

Spesso si soffre di mal di stomaco, ma non si riesce a capire la vera eziologia che potrebbe essere associata ad un dolore che potrebbe coinvolgere determinati organi.

La mappa del dolore addominale è una sorta di guida che aiuta a comprendere dove si localizza il dolore.

La mappa del dolore addominale mette in relazione infatti le diverse aree della pancia con le possibili cause di natura patologica.

Ad esempio nel caso di dolenza persistente nella parte superiore sinistra si potrebbe trattare di un sintomo associato a pancreatite ed ulcera.

Nel caso invece di dolore che si localizza nella parte alta a destra, questo malessere potrebbe essere un segno rivelatore di problemi al pancreas, reflusso gastroesofageo e calcoli biliari.

Invece i dolori che interessano la parte centrale della mappa del dolore addominale potrebbero identificare la presenza di: ulcera, bruciore di stomaco, ernia epigastrica.

Spesso sorgono anche dei disturbi a livello topico a carico del fianco sinistro, questo tipo di dolore potrebbe rivelare problemi quali: colon irritabile, flogosi intestinale, patologia di tipo renale.

In particolare, se il dolore tende ad irradiarsi sulla parte sinistra centrale si potrebbe trattare di calcoli renali.

Nel caso in cui il dolore compare a destra dello stomaco si potrebbe individuare un’infezione alle vie urinarie oppure delle conseguenze legate alla stitichezza cronica.

Quando il disturbo addominale tende a manifestarsi in modo intenso e persistente potrebbe quindi essere provocato da un dolore riflesso che parte da altri organi.

È importante non trascurare questo tipo di malessere, è opportuno quindi rivolgersi al proprio medico per identificare la sede in cui si localizza e l’eziologia.

La mappa del dolore addominale

La mappa del dolore addominale

Zona 1: superiore/destra dell’addome

Questa zona si irradia sotto le costole del lato destro, in questa sede si localizza sia la cistifellea sia il pancreas. Il dolore in questa area si potrebbe imputare alla presenza di un calcolo biliare voluminoso, ulcera allo stomaco, pancreatite.

Zona 2: superiore/centro dell’addome

Si individua quest’area all’ingresso dello stomaco. Un disturbo in questa sede potrebbe essere causato da problemi quali: reflusso gastrico, calcoli biliari, indigestione, ulcera.

Zona 3: superiore/sinistra dell’addome

Nella mappa del dolore addominale questa area si localizza appena sotto le costole sul lato sinistro. In tal caso il dolore potrebbe essere scatenato da: colica biliare, infiammazione duodenale, principio di ulcera, pancreatite.

Zona 4: centrale/destra dell’addome

Advertisement

Si individua tale area sopra il bacino, sul lato destro del corpo. La comparsa di dolenza in questa sede può dipendere dall’insorgenza di un processo di flogosi del colon da ascrivere alla stitichezza cronica.

Nel caso in cui il dolore si irradia a livello della parte posteriore potrebbe essere legato ad un problema lombare.

Zona 5: centrale/centro dell’addome

In base allo schema della mappa del dolore addominale, tale area comprende ombelico e pancreas. Le possibili cause della dolenza sono da ricondurre ad episodi di: appendicite (fase iniziale), pancreatite, ulcera stomacale, infiammazione intestinale, ernia ombelicale.

Zona 6: centrale/sinistra dell’addome

La sede si identifica nella parte della pancia sopra il bacino, sul lato sinistro. Un disturbo persistente in tale zona può essere dovuto ad un’infiammazione dell’intestino crasso, ma anche a calcoli renali, malattia diverticolare del colon, costipazione.

Zona 7: inferiore/destra dell’addome

Si tratta dell’area che coinvolge l’osso del bacino e l’articolazione dell’anca. In caso di dolore in questa sede, le cause potrebbero dipendere da problemi a carico del rene destro.

Tra gli altri fattori eziologici del dolore ci sono casi di: appendicite, costipazione, ernia inguinale. Nelle donne potrebbe trattarsi invece di dolore pelvico di origine ginecologica.

Zona 8: inferiore/centro dell’addome

Questa area si individua sopra il pube, sotto l’ombelico. Talvolta il dolore può irradiarsi nella parte posteriore coinvolgendo la zona lombare, così da identificare un problema a livello della schiena.

Nel caso in cui il fastidio interessa solo la parte anteriore del corpo può rivelare un episodio di infiammazione del colon.

Zona 9: inferiore/sinistra dell’addome

Secondo la mappa del dolore addominale, tale sede interessa l’osso del bacino sul lato sinistro. Potrebbe trattarsi di dolore pelvico di origine ginecologica (nelle donne può essere associato a problemi dell’ovaio sinistro) oppure di dolore inguinale.

Se poi il disturbo si irradia nella parte posteriore del corpo oppure coinvolge le gambe potrebbe dipendere dalla presenza di calcoli renali.

Advertisement
Condividi: