Melissa: la pianta da coltivare in casa per rilassare la mente e per liberarsi da ansia e da stress

Advertisement

Tra le piante dalle virtù terapeutiche, si deve menzionare la melissa, una pianta spontanea che può essere facilmente coltivata anche in casa per beneficare in pieno della sua azione rilassante, calmante e sedativa.

Le proprietà della melissa sono molto apprezzate in erboristeria, dove si consiglia come rimedio naturale sotto forma di infuso per placare gli stati di ansia e per conciliare il sonno, in caso di insonnia.

Si tratta infatti di una pianta dalle rinomate proprietà terapeutiche, in grado di distendere la mente e così sconfiggere anche lo stress ed il nervosismo.

Leggi anche: Salvia, la pianta amica delle donne che contrasta le infiammazioni, allevia i dolori articolari, migliora la memoria e l’umore

La melissa è quindi un alleato naturale che contribuisce ad alleviare lo stress fisico e mentale, per questo si consiglia di coltivarla in casa per avere sempre a portata di mano una fonte preziosa di kaempferolo, uno dei componenti principali della pianta, che agisce sul sistema nervoso centrale. In più, questa sostanza salvaguardia le cellule del corpo dal processo di invecchiamento.

Per beneficiare delle molteplici proprietà salutari di questa pianta perenne, dai fiori bianchi con leggere sfumature gialle che diventano di colore rosato, che fiorisce tra maggio ed agosto, si consiglia di piantarla in vaso.

Inoltre la pianta disperde un caratteristico profumo, simile a quello del limone, che assicura un booster energetico che agisce su corpo e mente.

Melissa pianta da coltivare in casa per rilassare mente liberarsi da ansia

Le preziose proprietà terapeutiche della melissa

Come rimedio naturale si può usare come fitoestratto per la preparazione di infusi e tisane, ma per poter godere delle sue proprietà di tipo sedativo ed ansiolitico si consiglia anche il suo olio essenziale.

Nello specifico ad uso topico si raccomanda di usare l’olio essenziale di melissa in caso di: dolori mestruali, problemi digestivi e disturbi gastrointestinali.

In alternativa, per usufruire del suo potere antinfiammatorio ed antispastico si può utilizzare il rimedio naturale ad uso orale, assumendolo come infuso subito dopo i pasti, per aiutare la digestione.

Si suggerisce poi l’infuso a base del fitocomplesso per sbarazzarsi dell’ansia e dello stress, ma anche per spegnere il mal di testa e risolvere la tachicardia.

Nello specifico, le proprietà sedative della pianta sono efficaci per dare sollievo a: tosse, raffreddore, influenza, mal di testa. Ma la pianta è indicata inoltre per abbassare la febbre e per eliminare le tossine accumulate nell’organismo.

Leggi anche: Le eccellenti proprietà della pianta aromatica che combatte l’influenza, le infezioni alle vie respiratorie e distrugge lo streptococco

In più, la melissa è considerata uno dei rimedi naturali migliori per combattere l’insonnia: per riuscire a dormire bene si suggerisce di assumere l’infuso prima di andare a letto.

Per prepararlo basta lasciar bollire dell’acqua versando dentro un cucchiaio di foglie di melissa, lasciando in infusione per circa dieci minuti; dopo aver filtrato il liquido si può bere per beneficiare immediatamente di un effetto rilassante su corpo e mente.

Ma la pianta grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e lenitive si adopera comunemente come ingrediente cosmetico, nella formulazione di creme per il viso e per il corpo dall’azione emolliente ed idratante.

Si sconsiglia l’uso della melissa ai pazienti con disturbi della tiroide, alle donne in gravidanza, a chi soffre di glaucoma ed a chi è allergico ai suoi principi attivi della pianta.

Leggi anche Piante medicinali che si prendono cura delle ossa: quali sono le più efficaci

Advertisement
Condividi: