La spiritualità aiuta nella cura delle malattie. La medicina ne riconosce l’ importanza e i meriti

I recenti studi testimoniano i benefici delle emozioni e della positività nella cura delle malattie

Che la propria spiritualità aiuti nella cura delle malattie è cosa ormai certa ed è la stessa medicina a riconoscerlo. Gli ultimi studi hanno raggiunto conclusioni unanimi.

Ed ecco che l’ottimismo, la gioia, la speranza, diventano vere e proprie pratiche per combattere le malattie. E pensate, addirittura per prevenirle.

È stato infatti stabilito che le persone tendenzialmente più ottimiste e positive, sono più sane e si ammalano molto più raramente rispetto alle altre.

Chiaro segno di come la spiritualità influenzi la nostra vita è rafforzi le nostre difese immunitarie.

Avevamo già precedentemente sottolineato come non esprimere le emozioni, porti alla distruzione del sistema immunitario.  Dar voce a ciò che sentiamo è fondamentale per il nostro benessere.

Per questo sempre più attenzioni vengono dedicate dalla scienza nei confronti delle emozioni e dei sentimenti. Ed è sempre per questo che si studiano percorsi atte a favorirle laddove non esistano spontaneamente.

La spiritualità nella cura delle malattie

L’importanza della spiritualità nella cura delle malattie

Gli studiosi dell’Università dell’Alabama, negli Stati Uniti, hanno infatti messo in atto una terapia chiamata “Therapy of Hope”.

L’obiettivo della “Terapia della speranza” è quello di mantenere viva nei pazienti la positività, l’ottimismo. La consapevolezza di poter guarire.

Gli operatori sanitari guidano i pazienti su un sentiero spirituale parallelo a quello delle terapie tradizionali per aumentarne la motivazione, la forza di volontà.

I sentimenti positivi  vengono “iniettati” nei pazienti attraverso le moderne tecniche di terapie cognitivo comportamentali. È ormai cosa nota che la tristezza intensa si ripercuote sul corpo. E alla luce di questo, queste terapie diventano di reale importanza.

Il fine della terapia della speranza

Il fine è quello di insegnare ai pazienti a pensare e ad agire in modo positivo di fronte le difficoltà che inevitabilmente ogni malattia costringe ad affrontare.

Le ricerche scientifiche in questo senso sono realmente incoraggianti e acquistano sempre maggiori certezze.

Per questo oggi sono in grado di affermare che la salute spirituale è essenziale nei percorsi di guarigione e di recupero.

In un’epoca dove emozioni e sentimenti sembrano essere diventati sinonimo di debolezza, lo studio sull’importanza della spiritualità giunge tanto inatteso quanto apprezzabile.

Non ci resta che recuperare quindi, la voce del nostro spirito. Quindi indirizzarla verso un cammino ottimista e propositivo. Per il bene della nostra anima e della nostra salute.

24Salute.com è su Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Back to top button