Addio stitichezza: i frutti che favoriscono il transito intestinale e che contrastano gonfiore e dolori addominali

Advertisement

La stitichezza è una problematica molto diffusa che può essere contrastata efficacemente seguendo delle raccomandazioni dietetiche vantaggiose, per evitare l’insorgenza di alterazioni delle funzionalità intestinali. In genere i problemi legati alle difficoltà nell’evacuazione si accompagnano ad altri disagi quali: sensazione di gonfiore addominale, pesantezza, meteorismo, feci dure e disidratate.

Leggi anche: Stitichezza, come si cura con lo sciroppo di prugne fatto in casa

Per prevenire e contrastare la costipazione, se diventa cronica, è bene adottare un regime alimentare più sano ed equilibrato, da accompagnare inoltre ad uno stile di vita più attivo. Per agevolare la regolarità del transito intestinale non devono mancare nella propria alimentazione quotidiana diverse fonti di fibra vegetale, offerte principalmente da frutta e verdura.

Tra i tanti frutti dall’azione lassativa, e che permettono di ripristinare la regolarità a livello intestinale si consigliano anche questi 2 frutti utili anche a contrastare il gonfiore ed il dolore addominale. Si tratta del kiwi e dell’albicocca, da inserire comunque nel contesto di un regime alimentare ben bilanciato, quindi è bene rivolgersi ad un nutrizionista.

Prevenire e combattere la stitichezza

Prevenire e combattere la stitichezza: 2 eccezionali frutti

La frutta è consigliata per prevenire e risolvere la stitichezza, e tra i tipi più consigliati si raccomanda di consumare regolarmente il kiwi, noto per avere un valido potere lassativo del tutto naturale. Inoltre questo frutto è un prezioso mix di fibre solubili ed insolubili, che stimolano il transito intestinale. In più il kiwi è ricco di acqua (circa l’80% della sua composizione), un fattore per cui si rivela un alimento altamente digeribile.

Non si devono poi trascurare le altre virtù salutari messe a disposizione da questo frutto. Infatti il kiwi è consigliato a chi segue una dieta ipocalorica, ma anche a chi soffre di diabete perché le sue fibre hanno la capacità di ridurre l’indice glicemico del frutto.

Leggi anche: Problemi allo stomaco e di digestione: l’alimento da eliminare dalla propria dieta secondo gli esperti

Contro la stipsi si consiglia anche l’albicocca che si conferma un lassativo naturale eccellente grazie soprattutto alla sua concentrazione di sorbitolo. Le albicocche sono tra i frutti più indicati in caso di alterazioni a livello intestinale, se si vuole ripristinare la propria regolarità intestinale e stimolare la peristalsi. Inoltre le albicocche hanno un effetto depurativo utile per eliminare le scorie e le sostanze di scarto dall’organismo.

Leggi anche: I 10 alimenti più ricchi di fibre per combattere stitichezza e colesterolo alto

Advertisement
Condividi: