Tisana alle foglie di mora, proprietà e benefici di un potente rimedio naturale

Nelle foglie di mora sono presenti numerosi principi attivi che promuovono diverse azioni curative che si possono sfruttare preparando una tisana

Le foglie di mora sono un ricco concentrato di principi attivi dalle azioni curative che si possono sfruttare preparando una tisana alle foglie di mora.

Questo rimedio naturale ha infatti un’ampia varietà di proprietà medicinali. Le sue virtù sono apprezzate sin dall’antica romana, il suo consumo era indicato per combattere numerose malattie.

In seguito si è diffuso il tè blackberry in Nord America, Europa ed Asia anche ad uso curativo.

Tra i diversi principi attivi che si concentrano nelle foglie delle more ci sono le fibre.

È noto che una dieta a basso contenuto di fibre causa problemi digestivi come: gonfiore, costipazione e mal di stomaco. La mancanza di fibre nel proprio organismo espone ad un maggiore rischio di malattie cardiache.

In più le fibre provenienti da questo rimedio naturale sono in grado non solo di stimolare la regolarità intestinale ma anche di aiutare a perdere peso grazie al senso di sazietà che assicurano.

Inoltre le sostanze di questo toccasana forniscono dei nutrienti preziosi per i batteri intestinali buoni.

Le bacche e le foglie di mora sono anche benefiche per abbassare il colesterolo cattivo e controllare i livelli di zucchero nel sangue, riducendo la quantità che viene assorbita. Quindi la tisana alle foglie di mora aiuta a ridurre i livelli di zucchero nel sangue nelle persone con diabete.

Nelle foglie delle more si concentra una buona quota di tannini che possiedono delle proprietà astringenti benefiche per ridurre le eruzioni cutanee ma anche le infiammazioni delle gengive e della gola.

Inoltre il rimedio è un alleato per le donne, infatti i tannini agiscono sul flusso mestruale abbondante e sull’infiammazione intestinale.

I tannini con le loro proprietà di tipo astringente tendono anche a ridurre la diarrea acuta.

Tisana alle foglie di mora benefici

Le altre proprietà curative offerte dal rimedio naturale

Nelle foglie di mora si trovano poi: i flavonoidi, gli oli essenziali, la vitamina C. Questo mix di sostanze è utile per potenziare il sistema immunitario e per sostenere la riparazione dei tessuti.

Inoltre i composti flavonoidi, quercetina, acido fenolico, triteri e minerali sono efficaci per ridurre il rischio di problemi cardiovascolari.

In questo rimedio naturale si concentrano anche dei potenti antiossidanti: le antocianine in grado di invertire il danno cellulare causato dai radicali liberi. Inoltre queste sostanze permettono di rafforzare l’immunità nel suo complesso.

Le foglie verdi di mora impediscono poi l’attività dell’interleuchina 1 alfa. Una citochina secreta da vari tipi di cellule del sistema immunitario che innesca l’espressione dell’enzima MMP o metalloproteina matrice.

Questa è responsabile della distruzione del collagene e quindi favorisce la formazione delle rughe sul viso. Le proprietà antiossidanti ed antiage della mora possono essere paragonate a quelle della vitamina E.

Come si prepara la tisana alle foglie di mora

Per preparare il rimedio portentoso si deve solo far bollire circa un bicchiere d’acqua per poi aggiungere due cucchiai di foglie di mora.

Si lascia in infusione per circa 5-6 minuti e poi si filtra. Per ottenere dei maggiori benefici di tipo medicinale, è necessario lasciare le foglie in infusione in acqua bollente per almeno 6 minuti. Così i suoi tannini agiscono meglio. Si può edulcorare la bevanda con del miele o della stevia.

Le more rientrano nella categoria dei superfood perché questo frutto di bosco è ricco di: vitamine, minerali, fibre, antiossidanti. Inoltre le bacche hanno un basso contenuto di calorie, carboidrati e grassi.

Secondo diverse prove scientifiche la pianta della mora è utile per la prevenzione del cancro.

Inoltre le more migliorano la salute del cervello. Diversi studi confermano che il frutto aiuta a prevenire la perdita di memoria causata dall’invecchiamento.

Infatti gli antiossidanti presenti nei frutti di bosco sono utili per combattere i radicali liberi. Questi alterano il modo in cui i neuroni del cervello comunicano tra di loro.

I principi attivi delle more riducono l’infiammazione del cervello, che può causare problemi cognitivi e motori tipici della vecchiaia.

Per approfondimenti:

24Salute.com è su Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Back to top button