Tisane ricche di ferro che aiutano a combattere in modo naturale l’anemia

Si consigliano diversi fitoestratti da assumere in caso di anemia sideropenica per risolvere la carenza di ferro

In modo naturale si può risolvere una condizione comune come l’anemia, affidandosi alle tante tisane ricche di fitoestratti dove si concentra una buona quota di ferro.

Di solito la carenza di ferro, che fa sorgere l’anemia, si deve ad un regime alimentare povero del minerale.

Ma il deficit che colpisce soprattutto le donne può dipendere anche da un ciclo mestruale molto abbondante. In altri casi, la carenza di ferro è da imputare a problemi epatici.

In caso di anemia sideropenica, l’organismo non dispone di adeguati livelli di ferro, con compromissione del trasporto di ossigeno attraverso il sangue. Si registra così una riduzione di emoglobina in circolo che causa pallore, stanchezza e fiato corto.

Se il medico evidenzia una simile condizione si deve intervenire adottando un’integrazione del minerale nella dieta.

Ma è possibile anche fare affidamento su alcuni rimedi naturali che contribuiscono a risolvere la carenza di ferro. Ci sono diversi fitoestratti da assumere in caso di anemia sideropenica.

Alcuni esempi di tisane ricche di ferro

Infuso di erba medica

L’erba medica contiene un’alta concentrazione di ferro ma anche di vitamina B12, quindi favorisce in modo efficace la produzione di globuli rossi.

Il rimedio green è facile da reperire in erboristeria e si prepara come un comune infuso. Si consiglia di bere la bevanda due volte al giorno, a colazione e dopo il pranzo.

Tisana di equiseto

Tisana di equiseto

Tra le tisane ricche di ferro si raccomanda quella a base di equiseto dei campi (Equisetum arvense).

Questo rimedio naturale è utile per fare il carico di energie, ma anche per stimolare l’eliminazione di acido urico dal corpo. Il consiglio è di assumere la tisana una volta al giorno.

Tisana di ortica

La lista delle virtù di questa pianta segnala anche la sua capacità di trattare l’anemia da ferro. Questo fitoestratto è facile da trovare in erboristeria sotto forma di integratore o di foglie secche.

Si consiglia la sua assunzione per stimolare la produzione di globuli rossi. La tisana si può bere una o due volte al giorno.

Tisana di salvia

Anche la salvia è dotata di una buona concentrazione di ferro. Così la pianta medicinale oltre ad avere delle proprietà digestive ed a risolvere il mal di testa assicura anche un booster di energie.

Quindi si può considerare in pieno un rimedio valido per combattere la carenza di ferro. La tisana alla salvia si può prendere una volta al giorno.

Infuso di tarassaco

Questo rimedio naturale, conosciuto anche con il nome di dente di leone, gode di grande notorietà, infatti si usa da secoli per dare energia e stimolare l’appetito in caso di inappetenza. Con il fitoestratto di tarassaco si prepara l’infuso da bere due volte al giorno.

Per approfondimenti:

24Salute.com è su Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Back to top button